" Il mio corpo è fatto della stessa carne del mondo "                                                                           M.M.Ponty

"Any surplus is immoral"

Jenny Holzer

Human Park

Concept: Sara Parisi e Nuvola Vandini

Performer: Nuvola Vandini

Mentoring artistico: Francesca Pedullà

Con il sostegno di: Axis Syllabus International Research Network; Luzzati Lab, Genova.

"Per alcuni è una voragine
per altri una fessura o un solco.

 

Un vuoto, unʼassenza
che in ogni uno di noi ha fatto sua propria casa,
con precisa forma.

 

Come scegliamo di convivere con questo spazio
che appartiene e definisce la nostra geometria interna,
è singolare.
È nostro andare.

 

Come la società e lʼaltro da me

si relazionano a questo spazio
è affare storico, culturale e politico.

 

La potenza e la fragilità di queste angolazioni
hanno qualcosa di celestiale,
di bestiale.
"

 

Osservando la relazione tra dinamiche di dipendenza e velocità produttiva, le artiste aprono una finestra sull' infinito ventaglio di possibilità che compone il parco dell' umano.

Human Park parla di quel vuoto

che è origine.