Il training è curato e facilitato dai docenti interni di Humus, si svolge dal lunedi al venerdi delle prime tre settimane di ogni mese, dalle 09.00 alle 15.00

Qui il calendario dettagliato giorno per giorno

Barbara Calì Fotografa _ Profilo N.Vandini.jpg
IMG_5828.JPG
31.jpg

AXIS SYLLABUS

Docente: Nuvola Vandini

 

L'Axis Syllabus è un archivio di informazioni utili riguardanti l'uso, la preparazione, il trattamento, la struttura, la funzione, i limiti e le potenzialità del corpo umano in movimento. L'Axis Syllabus è un sostegno sincero per uno sforzo collettivo verso la sovranità sanitaria individuale. È costantemente rivisto, modificato, aggiornato e monitorato per la veridicità e l'utilità della salute e del benessere. Non ha lo scopo di istruire, ma di informare, nella comprensione che l'unico tipo di consenso è informato e nel riconoscimento e rispetto del consenso come base morale moderna per ogni interazione sociale. L’Axis Syllabus si  consolida alla fine degli anni ’90 grazie all’accurato e appassionato lavoro  del coreografo, danzatore, pedagogo Frey Faust e  al contributo di una rete internazionale di artisti, terapeuti, scienziati, professionisti del movimento che nel tempo si sono raccolti intorno a Frey e che continuano a nutrire la ricerca.
 

PLAY - FIGHT

Docenti: Ester Braga, Chiara Zompa

 

Play-Fight è una pratica fisica emersa dalla ricerca e dall’esperienza multidirezionale di Bruno Caverna che amalgama le qualità cooperative della contact improvisation e partner-dance, con i raffinati principi di confrontazione della capoeira e delle arti marziali interne. Attraverso un'esplorazione che va oltre il movimento fisico e lo studio delle forme, il Play-Fight è un vero e proprio allenamento all'osservazione e all'ascolto di sé  in rapporto alle proprie esigenze espressive e al confronto costante con l'altro, una pratica che rivela i molteplici aspetti e le infinite possibilità dell'interazione umana in tutto il suo potenziale creativo. Il suo insegnamento principale consiste nel mantenere la propria integrità fisica ed una mente calma e resiliente di fronte a momenti di potenziale rischio che sorgono spontaneamente durante un'interazione che unisce il gioco alla lotta.

CLASSI OPZIONALI PER ALLIEVI HUMUS: 

INSIDE<>OUTSIDE - Laboratorio permanente di teatro fisico per ragazzi dai 14 ai 18 anni, finalizzato alla creazione di una compagnia stabile.

Questa lezione è particolarmente indicata per chi ha interesse verso la pedagogia. 

Ogni giovedì dalle 15.00 alle 17.30

Con: Anna Albertarelli & Nuvola Vandini

Axis Syllabus open class: ogni giovedi dalle 18.00 alle 19.30 con Nuvola Vandini

GEIST PULSE

Docente: Anna Albertarelli

 

Si concretizza in tre blocchi pedagogici:

1-Semiotica del corpo - Indagini anatomiche per la creazione artistica. Il  corpo e alcuni dei suoi sistemi anatomici vissuti e interpretati come possibili segni creativi. Analizzeremo il sistema scheletrico, muscolare, epidermico, respiratorio e la loro integrazione  attraverso esercizi di esplorazione ed improvvisazione in statica e in dinamica, da soli o a coppie, ma anche di decodifica del vissuto. Lasceremo che l’anatomia del corpo ci accompagni nell’immaginifico e faccia affiorare lo  “spiritus phantasticus “.

1-ossa

2-muscoli

3-pelle

4-respiro

5-integrazione dei sistemi

 

2- Teatro fisico - Il personaggio/persona/ presenza. Una volta che il corpo ha imparato a riconoscere i sistemi anatomici nella sua decodifica  simbolica/semantica si passa alla costruzione di un alfabeto  del gesto e alla lenta costruzione di un panorama di qualità espressive per far sì che diventi personaggio o che possa raccontare stati d’animo ed emozioni o fare da tramite a concetti metaforici ; allora la sequenza si trasforma ed il modello formale viene smantellato da:(é corretto o manca una parola da qualche parte?)

Personalità-intenzione-reazione–ritmo-energia-presenza-neutralità. 

Saper gestire tutte  le cose significa portare nella tecnica di movimento sfumature e dettagli, corpo e spessore. Improvvisazione teatrale:

sarà data importanza in questa fase al ritmo, al lavoro sui livelli di energia da portare sulla scena e alla possibilità di passare dal comico al tragico al grottesco, attraverso esercizi tratti dalle tecniche di teatro fisico contemporaneo e di improvvisazione.

 

3-Drammaturgie possibili 

Iconografia come supporto alla rappresentazione scenica. Analisi e ricerca su come, cosa raccontare con quali linguaggi espressivi creativi. Relazione tra suono, corpo/movimento, interpretazione e immagine.
 

  • Instagram
  • Instagram
Logo HUMUS (4) copia.png
  • Instagram